Vibo, l’altalena spezza-gambe terrore dei giardinetti
29 Nov 2017

Vibo, l’altalena spezza-gambe terrore dei giardinetti

Vibo Valentia, 28/11/2017. Il gioco dovrebbe essere riservato soltanto agli utenti in carrozzina ma viene usato in maniera scorretta da minori che poi finiscono in ospedale anche con gravi fratture. Quattro bambini finiti di certo in ospedale, di cui almeno due con fratture che hanno richiesto un intervento chirurgico. Questi i numeri accertati, ma potrebbero essere molte di più le vittime dell’altalena per disabili che si trova nei giardinetti di piazza Annarumma.

Una struttura dotata di una larga pedana, che dovrebbe essere usata esclusivamente da utenti in carrozzina. La base dell’altalena, durante il movimento, diventa infatti una sorta di ghigliottina orizzontale. Una scena orribile, che in diverse occasioni si è consumata davanti agli occhi degli altri bambini presenti nel piccolo parco.

Il dottore Enzo Natale, responsabile del Pronto soccorso dell’ospedale Jazzolino, conferma che negli ultimi mesi sono almeno 3 i casi accertati e imputabili all’uso scorretto dell’altalena. Un quarto caso, con frattura esposta della tibia, non è stato registrato direttamente nell’ospedale di Vibo. Non è escluso che molti genitori preferiscano non denunciare l’accaduto come conseguenza diretta dell’uso improprio dell’altalena, probabilmente nella consapevolezza di non aver vigilato adeguatamente sui propri figli.

«Il problema – dichiara il titolare di un’attività commerciale che cura il verde dell’area – è colpa soprattutto dell’inciviltà di tanti genitori che nulla fanno per correggere il comportamento dei propri figli, lasciando che salgano su un altalena che dovrebbe essere ad uso esclusivo dei bambini in carrozzella».

Notizia integrale: http://www.ilvibonese.it/cronaca/8567-vibo-l-altalena-spezza-gambe-dei-giardinetti-di-piazza-annarumma

Quanta amarezza, noi lo ripetiamo ormai da tanto che questo tipo di struttura gioco non raggiunge assolutamente lo scopo di includere, è pericolosa e dovrebbe essere installata, così come accade negli altri Paesi europei, solo in aree recintate e sorvegliate da un custode proprio per evitare il verificarsi di situazioni simili. Sicuramente sarebbe utile anche un po’ più di rispetto delle regole; se un gioco è riservato a una categoria di utenti, non va utilizzato da altri se non loro, ma non è sufficiente! Compito di ogni amministrazione è verificare che nelle aree gioco pubbliche non siano presenti pericoli che possano appunto provocare incidenti ai piccoli utenti.

Per approfondire:

Imperia, recintata l’altalena per carrozzine – http://www.parchipertutti.com/imperia-recintata-laltalena-carrozzine/

Diciamo NO alle ALTALENE per BIMBI con DISABILITÀ nei parchi non custoditi – http://www.parchipertutti.com/diciamo-no-alle-altalene-bimbi-disabilita-nei-parchi-non-custoditi/

Uso improprio altalena carrozzine – http://www.parchipertutti.com/uso-improprio-altalena-2/

Danneggiata altalena per disabili in parco pubblico non sorvegliato – http://www.parchipertutti.com/danneggiata-altalena-disabili/

 

Claudia Protti & Raffaella Bedetti – © Parchi per Tutti

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: